• Share

Presentazione dell’edizione 2014 del Rapporto sulle Biotecnologie in Italia
BioEurope Spring, Torino 11 marzo 2014

Il Rapporto sulle Biotecnologie in Italia, realizzato da Assobiotec in collaborazione con EY, oltre a presentare i principali dati del settore, evidenzia i trend evolutivi dell'industria biotech italiana nel contesto europeo.

La presentazione dell’edizione 2014 del Rapporto si terrà nel corso di uno dei maggiori eventi mondiali di partnering dell’industria biotecnologica, ospitato in Italia per la quarta volta: BioEurope Spring (www.ebdgroup.com/bes).

L'evento è riconosciuto dagli operatori del settore delle scienze naturali come un'occasione unica per imprese biotecnologiche consolidate e aziende in fase di avviamento per incontrarsi e formare alleanze con investitori in capitali di rischio e dirigenti responsabili dello sviluppo commerciale di importanti case farmaceutiche.

La conferenza attrae ogni anno top manager internazionali provenienti da aziende consolidate ed emergenti del settore biotech, società farmaceutiche, investitori privati, aziende di sviluppo di prodotti diagnostici e terapeutici.

Insieme al presidente di Assobiotec, Alessandro Sidoli, interverrà per presentare i dati emersi dal Rapporto Antonio Irione, Life Science Partner di EY.

La conferenza stampa avrà luogo a Torino il prossimo 11 marzo alle ore 11.00 nella Room B di Lingotto Fiere in via Nizza 294.

La versione integrale del Rapporto 2014 sarà disponibile su questo sito a partire dal giorno 11 marzo.

×

EY - Antonio Irione Antonio Irione entra in EY nel 2008 come responsabile del settore Life Sciences. Inizia la sua carriera in Andersen Consulting dove fa parte del team Pharma.Circa tre anni dopo accetta una proposta di assunzione come assistente del direttore vendite in Pfizer, dove assume responsabilità commerciali di sede via via crescenti fino al 2001, momento in cui gli viene assegnato il ruolo di Area Manager per Milano e provincia. In qualità di Area Manager coordina 13 collaboratori nella gestione dei rapporti con le principali realtà ospedaliere. Ed è proprio in virtù dei risultati di alcune esperienze con gli ospedali che nel 2002 Antonio decide, insieme ad alcuni ex colleghi di Andersen Consulting, di fondare una società di consulenza nel settore Healthcare e Pharma dove segue tutti i progetti di ottimizzazione in sanità e di “market access” in cui le aziende farmaceutiche chiedono supporto per interagire con successo con le realtà sanitarie regionali e/o mettono a disposizione risorse per supportare le realtà sanitarie in necessari processi di cambiamento.