Comunicato stampa

  • Share

 

 

EY: fatturato aggregato pari a 22,9 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2011

  • Solida crescita in tutte le Service Line
  • I ricavi aggregati crescono del 20% nei mercati emergenti
  • Sale a 152.000 il numero dei professionisti: è il dato più alto di sempre

Milano, 14 ottobre 2011 - EY ha annunciato che il proprio fatturato aggregato globale ammonta a 22,9 miliardi di dollari per l'anno fiscale conclusosi il 30 giugno 2011. I ricavi aggregati sono cresciuti del 7,6% rispetto al 2010 in cui il fatturato ammontava a 21,3 miliardi di dollari.

"Quello appena terminato è stato un anno molto positivo per ciascuna delle nostre quattro aree geografiche. Continuiamo a vedere reazioni positive al modo in cui abbiamo globalizzato il nostro network negli ultimi anni, ai nostri investimenti nei mercati emergenti e alla grande dedizione e impegno delle nostre persone" ha dichiarato Jim Turley, Global Chairman and CEO di EY.

Tutte le nostre Service Line hanno registrato una crescita. Si è registrato, infatti, un aumento dei ricavi del 5% nell'Assurance, del 6% nel Tax, del 17,5% nell'Advisory e del 7,7% nei Transaction Advisory Services.

In Italia si è registrata una crescita dei ricavi di oltre il 6% che ci posiziona sopra la media dell’area EMEIA (Europe, Middle East, India e Africa). “Vista l’incertezza economica del momento questo risultato è per noi di grande rilevanza e ci induce a continuare a concentrarci sul ruolo decisivo che ricopriamo nel contesto economico generale e nello sviluppo dell’eccellenza del nostro lavoro, per i nostri clienti e per le nostre persone”, ha commentato Donato Iacovone, Mediterranean Managing Partner e Amministratore Delegato di EY in Italia, “Un dato ancor più significativo è legato all’inserimento di oltre 700 neolaureati per l’anno in corso. Abbiamo ricercato professionalità molto diverse, dai laureati in economia, che costituiscono la percentuale più importante dei nostri giovani talenti, agli ingegneri, passando per laureati in discipline giuridiche o economiche nell’area legale e fiscale. In un paese in cui per i giovani è difficile trovare un lavoro adeguato ai loro studi, l’inserimento in una società come EY, che continua ad offrire un percorso di crescita e di carriera internazionale, è motivo di grande soddisfazione per noi.”

Continuiamo a riportare ulteriori successi rispetto al “fair share” dei nuovi mandati di revisione che comprendono alcune delle più grandi organizzazioni mondiali come Assicurazioni Generali, Enel, Fiat, PSA Peugeot Citroën e Jabil Circuit. Negli ultimi cinque anni siamo cresciuti più di tutti nell'area fiscale e gli analisti della società di consulenza indipendente Kennedy hanno di recente classificato EY al secondo posto per gli altri servizi di consulenza alle imprese1. La crescita in tutte le nostre service line è stata quasi del tutto organica, con acquisizioni che rappresentano meno della metà di un punto percentuale.

Come risultato della crescita, il personale del network ha raggiunto il numero di circa 152,000 professionisti, un aumento di quasi 11,000 persone nell'anno 2011.

Turley ha aggiunto: "In un mondo sempre più complesso e poliedrico, ci impegniamo a costruire relazioni durature con le nostre persone. In questo modo siamo sicuri di avere i giusti talenti in grado di offrire ai nostri clienti, ovunque essi siano dislocati, il miglior servizio".

Il nostro successo nei mercati emergenti è strettamente legato ad un programma strategico di investimenti avviato cinque anni fa. Fin dalle prime fasi del progetto abbiamo investito più di 1,5 miliardi di dollari nelle nostre aree geografiche, la maggior parte dei quali sono stati stanziati per i mercati emergenti.

I risultati raggiunti sono stati chiaramente visibili nel corso dell'anno. Il Brasile, infatti, ha registrato una crescita dei ricavi del 26%, mentre in India, Africa, Cina e CIS i ricavi sono cresciuti rispettivamente del 22%, 19%, 18% e 16%.

"Continuiamo ad essere al servizio dei nostri clienti e degli stakeholder nei mercati emergenti e manterremo lo stesso livello di investimenti anche in futuro", ha concluso John Ferraro, Global Chief Operating Officer di EY.

1Fonte: Kennedy Consulting Research & Advisory “Global Consulting Marketplace 2010-2013 FY09 revenue; © Kennedy Information, LLC. Reproduced under licence

 

EY 

EY è leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory. Il network EY fornisce anche consulenza legale, nei paesi ove è consentito. In tutto il mondo le nostre 152.000 persone sono unite da valori condivisi e da un saldo impegno costantemente rivolto alla qualità. Facciamo la differenza aiutando le nostre persone, i nostri clienti e la nostra comunità di riferimento ad esprimere pienamente il proprio potenziale. “EY” indica l’organizzazione globale di cui fanno parte le Member Firm di Ernst & Young Global Limited, ciascuna delle quali è un’entità legale autonoma. Ernst & Young Global Limited, una “Private Company Limited by Guarantee” di diritto inglese, non presta servizi ai clienti. Per ulteriori informazioni: www.ey.com.

Per ulteriori informazioni: www.ey.com

Questo comunicato stampa è stato rilasciato da EYGM Limited, che appartiene al network di EY e che non fornisce servizi ai clienti.

 

Per ulteriori informazioni stampa:

 

Brunswick

Giovanni Moccagatta / Natasha Aleksandrov

Tel: +39 02 9288 6200

email: eyitalia@brunswickgroup.com