Comunicato stampa

  • Share

EY: fatturato aggregato pari a 24,4 miliardi di dollari per l’anno fiscale 2012

 

  • Solida crescita in tutte le Service Line
  • I ricavi aggregati crescono del 15,5% nei mercati emergenti
  • Sale a 167.000 il numero dei professionisti: il dato più alto di sempre 

Milano, 5 ottobre 2012 - EY ha annunciato che il proprio fatturato aggregato globale ammonta a 24,4 miliardi di dollari per l’anno fiscale conclusosi il 30 giugno 2012. I ricavi aggregati sono cresciuti del 7,6% rispetto all’anno fiscale 2011, in cui il fatturato ammontava a 22,9 miliardi di dollari.

 

Il modello di business e la strategia del network continuano a reagire positivamente alla crisi economica e a perdurare nel tempo. Tutte le nostre Service Line hanno riportato una crescita; i ricavi sono cresciuti del 4,1% nell’Assurance, del 7% nel Tax, del 9,4% nei Transaction Advisory Services e del 16,2% nell’Advisory: una performance positiva dato l’attuale scenario economico. La crescita in tutte le Service Line è stata quasi del tutto organica, con acquisizioni che rappresentano meno della metà di un punto percentuale.

 

“Il FY 2012 si è riconfermato un periodo volatile e in evoluzione per l’economia mondiale. La crisi del debito sovrano nell’Eurozona, l’incombente ‘fiscal cliff’ statunitense e i segnali che le economie dei mercati emergenti si trovano in una fase di rallentamento lasciano intravedere uno scenario economico difficile per i prossimi mesi, aggravato anche dall’incertezza normativa che caratterizza diversi Paesi. Detto questo, siamo orgogliosi che, pur in un periodo di instabilità, il nostro business stia mostrando buoni risultati, i migliori dal 2008”, commenta Jim Turley, Global Chairman and CEO di EY.

 

In Italia nell’anno fiscale si è registrata una crescita dei ricavi di oltre il 7% che ci posiziona sopra la media dell’area EMEIA (Europe, Middle East, India e Africa). “Non possiamo che esprimere profonda soddisfazione per i risultati positivi raggiunti anche quest’anno, soprattutto in un contesto economico di grande difficoltà per tutti: la nostra crescita riflette l’impegno quotidiano delle nostre persone nel supportare al meglio i clienti. Credo sia più che mai importante in un momento storico come questo, perseguire un obiettivo comune di sviluppo economico e il nostro ruolo, oggi, è quello di stare al fianco delle imprese aiutandole a superare la crisi e a guardare con maggiore serenità e fiducia al futuro”, ha commentato Donato Iacovone, Mediterranean Managing Partner e Amministratore Delegato di EY in Italia. “La chiave del nostro successo sono le nostre persone, sulle quali continuiamo ad investire con convinzione. Prevediamo, infatti, anche per quest’anno l’ingresso di circa 900 nuove risorse alle quali offriremo opportunità uniche di crescita”.

 

A livello globale i settori che hanno riportato i migliori risultati, tutti con un tasso di crescita a doppia cifra, sono stati Automotive, Life Science, Mining & Metal e Oil & Gas. In aggiunta, la nostra maggiore area di business, quella dei Financial Services, ha realizzato una crescita dell’8,4%.

 

Come risultato di questi miglioramenti, il personale del network ha raggiunto il numero di circa 167.000 professionisti, con un aumento di quasi 15.000 persone nel FY 2012. Riconoscendo sempre maggior importanza alle tematiche di diversity e inclusiveness, sono stati fatti grandi passi in avanti: solo per citare un dato, il 25% dei nostri nuovi partner nominati a livello globale sono donne, in crescita rispetto al 23% dell’anno passato e al 20% del 2010.

 

Il nostro successo nei mercati emergenti è strettamente legato a un programma strategico di investimenti avviato sei anni fa: da allora, abbiamo investito più di 1,8 miliardi di dollari nelle nostre aree geografiche, la maggior parte dei quali è stata destinata ai mercati emergenti.

 

“Stiamo continuando a investire in questi mercati”, spiega John Ferraro, Global Chief Operating Officer di EY. “Ogni azienda orientata alla crescita, a prescindere dal Paese in cui ha sede, è consapevole della loro importanza strategica”.

 

I risultati raggiunti sono stati chiaramente visibili nel corso dell’anno. Il Brasile, infatti, ha registrato una crescita organica dei ricavi del 17,5%, mentre in India, Africa, Cina e CSI i ricavi sono cresciuti rispettivamente del 19,8%, 10,2%, 11,8% e 15,6%.

 

“Il ruolo che EY svolge nei mercati dei capitali di tutto il mondo, operando attraverso i propri professionisti, non è mai stato così rilevante. Alla luce dell’attuale scenario di incertezza economica, continuiamo a essere al fianco dei nostri clienti per offrire loro il miglior servizio possibile, ovunque essi siano”, conclude Turley.

 

Note

 

Jim Turley, Global Chairman and CEO, EY

A giugno 2013 Mark Weinberger succederà a Jim Turley che ha annunciato il suo prossimo pensionamento. Turley, alla guida di EY sin dal 2001, ha incoraggiato con successo il network verso la globalizzazione e gli investimenti in nuovi mercati emergenti. EY, sotto la sua guida, ha accresciuto il proprio fatturato globale da 10 miliardi di dollari annui a 24.4 miliardi di dollari, ha raddoppiato il proprio organico e si è affermata come l'organizzazione di servizi professionali1 più integrata a livello globale per mentalità, modalità operative e struttura. Turley si è impegnato a diffondere una forte cultura tra le persone, con un costante impegno rivolto verso le tematiche di diversiy e inclusiveness, riconosciuto anche da numerosi premi esterni.

 

EY

EY è leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory. In tutto il mondo le nostre 167.000 persone sono unite da valori condivisi e da un saldo impegno costantemente rivolto alla qualità. Facciamo la differenza aiutando le nostre persone, i nostri clienti e la nostra comunità di riferimento ad esprimere pienamente il proprio potenziale.

Per ulteriori informazioni: www.ey.com

“EY” indica l’organizzazione globale di cui fanno parte le Member Firm di Ernst & Young Global Limited, ciascuna delle quali è un’entità legale autonoma. Ernst & Young Global Limited, una “Private Company Limited by Guarantee” di diritto inglese, non presta servizi ai clienti.

 

Selected Information

Revenues include expenses billed to clients. Revenues between member firms have been eliminated. Headcount numbers reflect personnel as of 30 June of the fiscal year.

 

1Revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory

 

Scarica il comunicato stampa in versione integrale (pdf, 271kb).

Per ulteriori informazioni i media sono pregati di contattare:

Brunswick

Lidia Fornasiero / Natasha Aleksandrov / Chiara Dell'Oro

Tel: +39 02 9288 6200

e-mail: eyitalia@ brunswickgroup.com