Comunicato stampa

  • Share

Alberto Bombassei è L’Imprenditore dell’Anno 2012

Riconoscimenti di categoria assegnati anche a Massimo Candela, Gian Luca Gessi, Amilcare Merlo, Vainer Marchesini, Michael Seeber ed Elisabetta Fabri

Milano, 22 novembre 2012 - Si svolge questa sera a Milano presso Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana, la cerimonia per l’assegnazione dei riconoscimenti della sedicesima edizione del Premio EY L’Imprenditore dell’Anno.

In Italia, il Premio EY L'Imprenditore dell'Anno 2012 si svolge con la partecipazione di BNL-BNP Paribas Private Banking, partner dell’iniziativa, a dimostrazione ulteriore dell’attenzione della Banca al mondo delle imprese. BNL, infatti, vuole essere sempre più punto di riferimento degli imprenditori, per rispondere alle loro esigenze sia aziendali sia personali.

Il Premio si svolge inoltre con il patrocinio di Borsa Italiana, con il supporto de L'Imprenditore, Mensile della Piccola Industria di Confindustria e in collaborazione con Gruppo 24 Ore.

Alberto Bombassei, Presidente di Brembo, azienda leader mondiale nei sistemi frenanti per automobili e motocicli, è il Vincitore Nazionale 2012 del Premio. Alberto Bombassei ottiene tale riconoscimento “Per aver consolidato e rinnovato un’azienda che da oltre 50 anni riesce, con i suoi prodotti, ad anticipare e accompagnare l’evoluzione di auto e moto. Con oltre 7.000 dipendenti e una presenza in 70 diversi Paesi di tutto il mondo, Brembo è riuscita a trasformare un componente meccanico in un simbolo emozionale riconosciuto globalmente come sinonimo di tecnologia, innovazione e alte prestazioni. Tutte Italiane”.

“Siamo lieti di premiare quest’anno un simbolo dell’imprenditoria italiana d’eccellenza. Alberto Bombassei ha saputo trasformare Brembo da azienda focalizzata su un prodotto di nicchia in sinonimo di freno, con genialità e prontezza nell’interpretare il mercato accompagnandolo e spesso anticipandone le tendenze evolutive. La costante attenzione di Alberto Bombassei all’innovazione e l’evoluzione tecnologica come strumenti di sviluppo aziendale hanno reso possibile il consolidamento della leadership internazionale, rendendo il modello imprenditoriale un punto di riferimento per tutto il settore”, ha commentato Dante Valobra, Partner di EY e responsabile italiano del Premio. “Convinti che proprio la proattività nell’anticipare i cambiamenti sia uno dei fattori alla base dello sviluppo della nostra economia, vogliamo con il Premio individuare imprenditori eccellenti per divulgarne il sapere e le metodologie, in modo che le loro esperienze positive possano fungere da modello per le realtà imprenditoriali esistenti e future”.

Alberto Bombassei rappresenterà l’Italia all’EY World Entrepreneur Of The Year Award di Montecarlo, dove saranno accolti i vincitori di oltre 50 Paesi che quest’anno concorreranno al titolo di Imprenditore dell’Anno a livello mondiale.

 

A confrontarsi sono stati imprenditori alla guida, da almeno tre anni, di aziende italiane con fatturato a partire da 25 milioni di euro. Quest’anno si è registrata una crescente partecipazione da parte di aziende con un fatturato maggiore di 300 milioni di euro.

 

La Giuria del Premio EY L’Imprenditore dell’Anno 2012 è presieduta quest’anno da Emma Marcegaglia (Amministratore Delegato di Marcegaglia S.p.A.) e annovera tra gli altri membri Brunello Cucinelli (Presidente e Amministratore Delegato di Brunello Cucinelli S.p.A., Vincitore Nazionale 2009), Fausto Aquino (Presidente di Confindustria Assafrica & Mediterraneo e Direttore de L’Imprenditore, mensile della Piccola Industria di Confindustria), Giampio Bracchi (Presidente della Fondazione Politecnico di Milano e docente presso il Politecnico di Milano), Guido Corbetta (Docente presso l’Università Bocconi di Milano), Linda Gilli (Presidente e Amministratore Delegato di Inaz S.r.l.), Marco Giovannini (Presidente e Amministratore Delegato di Guala Closures S.p.A.), Alessandra Gritti (Vice Presidente e Amministratore Delegato di Tamburi Investment Partners S.p.A.), Nicoletta Spagnoli (Amministratore Delegato di Luisa Spagnoli S.p.A.).

 

I vincitori di categoria

Vincono il Premio per le altre categorie i seguenti imprenditori: 

  • Categoria Industrial Products: vincitore Amilcare Merlo, Presidente e Amministratore Delegato di Gruppo Merlo (Cervasca – CN), “per aver innescato un piano di espansione internazionale che ha portato Merlo a presidiare mercati europei ed extra europei grazie a politiche commerciali innovative, un ammodernamento degli impianti produttivi e una continua evoluzione tecnologica dei suoi prodotti”.
  • Categoria Technology: vincitore Michael Seeber, Presidente di Seetech Global Industries (Bolzano), “per aver contribuito, negli ultimi 15 anni alla crescita internazionale del gruppo attraverso una costante diversificazione della gamma dei prodotti, frutto anche di un continuo investimento in ricerca e sviluppo”.
  • Categoria Consumer Products: vincitore Massimo Candela, Amministratore Delegato di Gruppo FILA (Pero – MI), “per aver apportato un cambiamento radicale nell’organizzazione e nella strategia aziendale che ha aperto il gruppo FILA ad un modello di internazionalizzazione basato sia su una serie di brillanti aggregazioni e acquisizioni estere, sia su una ricerca continua dell’innovazione che passa dalla valorizzazione della capacità imprenditoriale e del genio creativo di generazioni di ragazzi italiani”.
  • Categoria Innovation: vincitore Vainer Marchesini, Presidente di WAMGROUP (Cavezzo – MO), “per esser riuscito, in pochi decenni, a trasformare prodotti tipicamente artigianali in applicazioni industriali a elevato contenuto tecnologico, sviluppando soluzioni tecniche innovative in grado affermarsi in diversi settori merceologici”.
  • Categoria Trade & Services: vincitrice Elisabetta Fabri, Presidente e Amministratore Delegato di Gruppo Starhotels (Firenze), “per aver dato vita a una catena di alberghi a 4-5 stelle, unici nel loro genere, in grado di esprimere tutta l’eleganza e lo stile dell’accoglienza Made in Italy nel mondo, coniugando un elevato servizio con risultati costantemente superiori alla media del settore”.
  • Categoria Fashion & Design: vincitore Gian Luca Gessi, Presidente di Gessi (Serravalle Sesia – VC), “per aver vinto la propria sfida, riuscendo a trasformare un prodotto tradizionale a basso contenuto innovativo in un oggetto di arredo sofisticato e di forte design, contribuendo a tenere alto il nome del Made in Italy nel mondo”.

 

Donato Iacovone, Country Managing Partner di EY ha dichiarato: “È con orgoglio che anche quest’anno, come da tradizione, ci siamo riuniti in questa occasione unica per dare pubblicamente merito ai migliori imprenditori italiani che continuano a lavorare sul territorio con profitto, facendo leva su creatività, intraprendenza, innovazione e grande attenzione al business. Oggi le eccellenze del nostro Paese testimoniano che l’imprenditoria italiana di qualità esiste ed è solida e combattiva. EY, da sempre vicina alle imprese, con il Premio L’Imprenditore dell’Anno vuole celebrare e raccontare le storie degli imprenditori che, misurandosi ogni giorno con il difficile scenario economico, continuano a innovare e migliorare la propria capacità competitiva: veri e propri modelli di ispirazione per tutte le imprese del nostro Paese. Ringrazio quanti continuano con il proprio contributo a sostenere il nostro impegno e a credere in questa iniziativa di successo. Sono certo che l’Ingegner Bombassei rappresenterà con autorevolezza l’imprenditoria italiana nel mondo all’edizione internazionale del Premio”.

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet: www.ey.com/it/eoy.

  

EY 
EY è leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory. In tutto il mondo le nostre 167.000 persone sono unite da valori condivisi e da un saldo impegno costantemente rivolto alla qualità. Facciamo la differenza aiutando le nostre persone, i nostri clienti e la nostra comunità di riferimento ad esprimere pienamente il proprio potenziale.

Per ulteriori informazioni: www.ey.com

"EY" indica l’organizzazione globale di cui fanno parte le Member Firm di Ernst & Young Global Limited, ciascuna delle quali è un’entità legale autonoma. Ernst & Young Global Limited, una "Private Company Limited by Guarantee" di diritto inglese, non presta servizi ai clienti.

Per ulteriori informazioni si prega di contattare:

Brunswick

Lidia Fornasiero / Natasha Aleksandrov / Chiara Dell'Oro

Tel: +39 02 9288 6200

email: eyitalia@brunswickgroup.com