• Share

Agenda and Speakers


09:00

Registrazione

09:30

Introduzione Luciano Panzani, Presidente del Tribunale di Torino Il quadro internazionale e le prospettive italiane del restructuring: luci e ombre.

09:55

Cecelia Morris, Presidente della Bankruptcy Court di New York L’esperienza del Chapter 11 nel sistema Americano.

10:20

James Peck, Giudice della Bankruptcy Court di New York I profili di successo del Chapter 11: Il ruolo del giudice, la ristrutturazione dei gruppi di imprese, i costi della procedura, la protezione dei creditori.

10:45

Vittorio Zanichelli, Presidente del Tribunale di Modena Il concordato in continuità aziendale.

11:10

Laura Zaccaria, Responsabile Direzione Norme e Tributi dell’ABI Banche e Concordati: opportunità e profili di criticità.

11:35

Martin Prager, Avvocato Studio Pluta Rechtsanwalts Gmbh L’esperienza tedesca dei sistemi di governo della crisi di impresa.

12:00

Maurizio Piglione, Partner EY Transaction Advisory Services La credibilità dei piani industriali nella gestione della crisi di impresa: il valore della discontinuità e della gestione per cassa.

12:25

Paola Caburlotto, Partner Signium International Italy Corporate governance e ruolo del management nei processi di ristrutturazione: come preservare il valore degli azionisti?

14:30

Sally M. Henry, Professore di Diritto commerciale e fallimentare - Texas Tech University – School of Law I principali attori del processo di ristrutturazione nell’esperienza statunitense: creditori, shareholders, managers, advisor finanziari, trust liquidatori.

14:55

Charles G. Case, Giudice fallimentare negli USA La gestione della crisi di impresa tra Chapter 11 e Chapter 7. L’automatic stay, la tutela dei creditori e la concessione di nuova finanza all’impresa. Lo sviluppo del processo di ristrutturazione.

15:20

Antonio Tullio, Professore di Istituzioni di Diritto privato nell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia La prededuzione dei crediti derivanti da finanziamenti alle imprese in crisi: un’opportunità o un’illusione?

15:45

Magda Bianco, Direttore principale e Titolare della Divisione Economia e Diritto della Banca d'Italia L’impatto delle recenti riforme della legge fallimentare sul mercato del credito e quale sistema di riallocazione delle risorse.

16:10

John Davison, Responsabile del Global Restructuring Group presso Royal Bank of Scotland Il ruolo delle banche nei processi di ristrutturazione delle imprese in crisi: prospettive contrastanti tra opportunità di mercato e rischi di investimento.

16:35

Rick Morris, Co-responsabile European Leveraged Finance Investing presso Goldman Sachs Le prospettive dell’investitore: un confronto tra il finanziamento alle imprese in crisi negli Stati Uniti ed in Europa.

17:00

Margherita Bianchini, Vice Direttore Generale Assonime Competitività del sistema Italia con riferimento alla disciplina concorsuale.

17:25

Renato Rordorf, Presidente di Sezione della Corte di Cassazione Obblighi e responsabilità degli amministratori di una società ammessa al concordato preventivo con continuità aziendale.

17:50

Lucio Ghia, Professore di Diritto commerciale internazionale nell’Università Telematica G. Marconi di Roma La responsabilità dei directors nel periodo antecedente la dichiarazione di insolvenza nelle linee guida dell’Uncitral.

EY - Maurizio Piglione

Maurizio Piglione entra a far parte di EY nel 2013 in qualità di partner della practice Transaction/Restructuring.

Inizia la sua carriera nel 1984 in CO.FI.RI. S.p.A., braccio finanziario del Gruppo I.R.I., dove si occupa di consulenza su operazioni finanziarie, IPO e trading di azioni e titoli obbligazionari.

Nel 1990 entra a far parte di COMITAL SAIAG S.p.A., gruppo attivo nella produzione e vendita di rotoli e contenitori alimentari di alluminio e plastica, cordoni elettrici e tessile industriale. Riveste inizialmente la carica di Controller di Gruppo, successivamente assume il ruolo di CFO e dal 1995 al 2006 assume la carica di CEO.

Nel 2007 entra a far parte di ALVAREZ and MARSAL Italia, società leader nelle Ristrutturazioni, nell’Interim Management, nel miglioramento delle performance aziendali, nella consulenza aziendale e nell’assistenza nelle transazioni, dove assume la qualifica di Managing Director.

Dal 2009 al 2012 è CEO di Marazzi S.p.A., leader mondiale nella progettazione, produzione e distribuzione di piastrelle in ceramica di alta qualità.

Tra le altre numerose esperienze significative, Maurizio ha rivestito dal 1985 al 1990 il ruolo di docente di Finanza e Controllo di Gestione presso IPSOA, infine è stato membro indipendente del CdA del gruppo farmaceutico Zambon S.p.A. dal 2002 al 2011.

×