750557023

Supportiamo imprenditori sociali e organizzazioni non profit ad impatto ambientale

EY, EY Foundation Onlus e Legambiente hanno lanciato il progetto #Betterworld con lo scopo di creare un ecosistema in cui l’efficienza professionale vada di pari passo con la sostenibilità ambientale, migliorando l’ambiente in cui viviamo e l’ambiente lavorativo e rafforzando i legami tra colleghi.

Scopri le iniziative del nostro network EY insieme a Legambiente

  • EY, una azienda Plastic Free

    Ogni anno nel nostro paese vengono utilizzate 8 miliardi di bottiglie di plastica, un numero che colloca l’Italia al secondo posto nel mondo dopo il Messico.

    La riduzione di questo spreco deve partire anche dagli ambienti di lavoro dove è largamente diffuso l’utilizzo di plastica e stoviglie monouso.

    Grazie alla partnership con Legambiente, EY ha distribuito ai 6000 dipendenti dislocati sul territorio nazionale borracce in alluminio riciclato da 500ml.

    L’utilizzo di borracce ed erogatori consente ad EY di risparmiare una media di 340.000 bottiglie e 300.000 bicchieri di plastica all’anno.

    Entro il 2020 EY eliminerà inoltre la plastica da tutte le sale riunioni e dai distributori automatici, adoperando bicchieri compostabili e palette in plastica biodegradabile.

    L’impegno di EY si propaga verso l’esterno, sensibilizzando i propri fornitori di cancelleria e catering al sostegno dell’ambiente attraverso la richiesta di forniture che utilizzino materiali adeguati al sostegno dell’ambiente.

  • Puliamo il Mondo edizione 2020

    Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. A partire dal 1993 Legambiente ha assunto il ruolo di Comitato organizzatore in Italia di questa iniziativa.

    EY Foundation Onlus ha aderito all’iniziativa per lanciare, insieme a Legambiente, un messaggio di speranza e futuro sostenibile in un periodo delicato per il Paese, dando l’opportunità al network EY in Italia di contribuire in modo concreto.

    Più di 300 persone di EY insieme a famiglie e amici hanno partecipato all’iniziativa in tutta Italia. Guarda le location dove ci siamo attivati per supportare Legambiente

    Massimo Antonelli, Ceo di EY Italia, ha così accolto l’iniziativa “Clean Up the World”:

    Siamo orgogliosi di essere al fianco di Legambiente nell’iniziativa Puliamo il Mondo 2020 e lanciare un messaggio di speranza e futuro sostenibile in un momento importante per il nostro Paese. Centinaia di colleghi EY dislocati su tutto il territorio nazionale hanno aderito con entusiasmo a questo progetto. Vogliamo avere un impatto positivo sulle comunità dove operiamo e contribuire a costruire un mondo migliore per le nuove generazioni”.

    Guarda il video realizzato da Adnkronos che racconta l’impegno offerto da tutti i volontari e il contributo prezioso prestato da ognuno nei giorni di Sabato 26 e Domenica 27 settembre.

    Puliamo il Mondo 2020 è stata una edizione “speciale”: la pandemia che ha colpito l’Italia e il resto del mondo ha cambiato le nostre abitudini, il nostro modo di vivere, di lavorare, di spostarci, di rapportarci con le persone, ma non la voglia di far del bene e di impegnarci in prima persona per la comunità e l’ambiente.

    Questo spirito e questa voglia di “rimboccarci le maniche” ha caratterizzato la partecipazione delle persone EY alla XXVIII edizione di Puliamo il Mondo.

    L’obiettivo dell’iniziativa è stato quello di liberare dai rifiuti e dall’incuria i parchi e i giardini pubblici, le strade e le piazze delle nostre città.

    Il progetto di recupero e rivalorizzazione è stato esteso, quest’anno, anche a spiagge e sponde di fiumi: è innegabile che la grande emergenza dei rifiuti nelle acque dipenda dalle nostre cattive abitudini, e non potevamo rimanere indifferenti:

    Per EY l'attenzione all'ambiente non è solo uno slogan, ma è una filosofia che si traduce in atti concreti, in progetti di recupero e di salvaguardia, per garantire un sostegno reale alle comunità e alle associazioni che operano nei territori.

    Queste iniziative di volontariato aziendale si inseriscono in una ampia strategia di Corporate Social Responsibility, basata su progetti concreti per supportare le nuove generazioni, le imprese a impatto sociale e il terzo settore, con una grande attenzione verso l’ambiente e la cultura.

    Il progetto EY Ripples è il nostro programma globale che permette alle persone di EY di ‘donare le proprie competenze’ canalizzando talento ed esperienza per far fronte alle sfide sociali più impegnative.

    “Quest’anno contiamo di coinvolgere più di 600 nostri giovani in quelli che noi chiamiamo EY Ripples, si tratta di programmi di volontariato tramite i quali le nostre persone donano le proprie competenze laddove ce n’è bisogno, quindi per iniziative di carattere sociale e ambientale. Ad esempio, lo abbiamo fatto nelle scuole dove in collaborazione con Junior Achievement abbiamo formato, nonostante il lockdown, più di 5000 studenti su temi di carattere economico e finanziario”, spiega Antonelli.

     

  • Spiagge e Fondali Puliti edizione 2021

    EY Foundation Onlus ha aderito all’iniziativa Spiagge e Fondali Puliti 2021, la campagna di volontariato ambientale di Legambiente per liberare le spiagge e i fondali dai rifiuti abbandonati.

    Si calcola che ogni anno 570 mila tonnellate di plastica finiscano nelle acque del Mediterraneo, l'equivalente di 33.800 bottigliette di plastica gettate in mare ogni minuto.

    In questo contento i fiumi svolgono un ruolo decisivo poiché attraversano le grandi città e trasportano al mare tonnellate di rifiuti e ripulirne gli argini diventa un’attività fondamentale per proteggere i nostri mari dallo smaltimento illecito e dall’inquinamento.

    Il 15 e 16 maggio 2021, oltre 200 persone di EY insieme a famiglie e amici hanno partecipato all’iniziativa di riqualificazione e monitoraggio dei rifiuti abbandonati nella costa di Bari, presso le sponde del fiume Lambro a Milano e dell’Aniene a Roma, rimuovendo oltre 1.000 kg di rifiuti, che altrimenti trasportati dalle acque, sarebbero arrivati nei nostri mari.  

    Massimo Antonelli, Ceo di EY Italia, ha così commentato l’iniziativa:

    “Prosegue l’impegno di EY nei confronti delle tematiche ambientali e sostenibili: dopo aver costruito un’azienda plastic free, continuiamo a costruire un Better Working World anche attraverso la collaborazione con Legambiente che vede in campo anche quest’anno oltre 200 volontari. Per noi è fondamentale lanciare un messaggio di speranza e futuro sostenibile alle nuove generazioni e non solo”.

    Con questa iniziativa, EY rafforza la collaborazione con Legambiente iniziata nel 2019, e che è stata estesa anche nel 2022, per costruire un #BetterWorld, partendo dalla distribuzione di borracce in alluminio ai 6.000 dipendenti dislocati sul territorio nazionale. Misura che ha permesso di ridurre drasticamente l’utilizzo di bottiglie di plastica, risparmiando una media di 340.000 bottiglie e 300.000 bicchieri di plastica all’anno.

    L’iniziativa rientra nel nostro programma globale, EY Ripples che permette alle persone di EY di ‘donare le proprie competenze’ canalizzando talento ed esperienza per far fronte alle sfide sociali più impegnative.